La pallacanestro a Rivignano inizia ufficialmente la sua storia il 28 dicembre 1970, quando alcuni appassionati guidati da Gino Collavini fondano la “GICOLL BASKET RIVIGNANO”. Per accuratezza tuttavia bisogna dire che già da qualche anno, e precisamente nel 1963, l’indimenticabile “maestro” Ermes Comuzzi aveva dato vita ad una realtà cestistica in seno all’Unione Sportiva di Rivignano. Questo dimostra quanta vivacità e interesse vi fossero in quegli anni intorno a questo sport.

Da allora ad oggi molte cose sono cambiate, passando attraverso anni gloriosi e floridi e anche periodi piuttosto difficili.

Le stagioni 1982/83, 1983/84 e 1984/85 rimangono ancora negli annali per la partecipazione della prima squadra al prestigioso campionato interregionale di serie D. Le enormi difficoltà a sostenere tali impegni tuttavia resero impossibile la prosecuzione di tale avventura nella stagione 85/86.

Nel 1986 si assiste ad una vera e propria “rifondazione”. Il nome stesso dell’associazione viene cambiato, anche se le persone che gravitano attorno all’associazione rimarranno più o meno le stesse. Il 15 settembre del 1986 compare per la prima volta il nome che ancora oggi l’associazione porta: “OLYMPIA BASKET RIVIGNANO” e che segna la rinascita del movimento cestistico locale sotto la presidenza di Giuseppe Toffanello e con il fondamentale contributo di Leonida Viola, Fabrizio Ferrin, Sergio Collavini e Marzio Giau. Questo gruppo traccerà indelebilmente la storia del basket a Rivignano guidando con notevole successo per i successivi 15 anni l’avventura dell’associazione.

Con l’inizio del nuovo millennio e a causa di rinnovate difficoltà, si assiste ad un ulteriore momento di transizione che segna a partire dal 2001 una nuova parabola. L’ingresso di molti giovani e di nuove energie nel direttivo permette di rimettere sulla “giusta rotta” il convivio riprendendo l’importante lavoro con i giovani e il territorio perpetrato nel recente passato dall’associazione. Con la presidenza di Giancarlo Comuzzi, Andrea Paron, a cui è succeduto l’attuale presidente Alessandro Comuzzi, e con l’instancabile contributo di tanti ragazzi si è ricreato un dinamismo e un entusiasmo intorno al movimento cestistico che ha portato ad una vera e propria esplosione della passione per il basket negli anni recenti e che continua tuttora.

Nel vivaio rivignanese non sono mai mancate le soddisfazioni, con numeri importanti e straordinari successi nei campionati regionali che hanno ripagato gli sforzi di coloro i quali, con ammirevole passione, si sono prodigati per la crescita umana e sportiva dei ragazzi. Diversi atleti cresciuti qui hanno militato in campionati importanti anche a livello nazionale.